Home / M5S Europa / Istituita la commissione speciale sui pesticidi. Facciamo luce sui Monsanto Papers

Istituita la commissione speciale sui pesticidi. Facciamo luce sui Monsanto Papers

di Piernicola Pedicini e Eleonora Evi, EFDD – M5S Europa

Ieri il Parlamento europeo ha dato il via libera alla commissione speciale sui pesticidi, che avrà il compito di verificare le procedure di autorizzazione di tutti i pesticidi nell’Unione europea. Ma, in particolare, indagherà su come siano state valutate le informazioni che hanno portato la Commissione europea a decidere di rinnovare per altri 5 anni il glifosato, l’erbicida prodotto da una delle più grandi e potenti multinazionali al mondo: la Monsanto.

Questo prodotto chimico non viene usato soltanto per eliminare l’erba che infesta le produzioni agricole, ma anche per accelerare la maturazione dei raccolti. Questo consente a Paesi come il Canada di esportare i prodotti a prezzi estremamente competitivi che finiscono poi per distruggere quel settore produttivo nei Paesi più deboli come l´Italia. Questa competizione sleale, negli ultimi 10 anni, ha portato alla sparizione di più della metà delle aziende che producevano grano duro nel Sud Italia.

La commissione speciale avrà 30 membri, e un mandato di 9 mesi, estendibile se l’aula lo riterrà necessario. Non avrà il potere di revocare le decisioni già prese, ma è la risposta ai tanti dubbi sollevati da cittadini e da imprenditori preoccupati e da noi che li rappresentiamo al Parlamento europeo. Cercheremo di far luce su come sia stato possibile arrivare all’autorizzazione di questa sostanza. In particolare, si proverà a dare una risposta a queste domande:

– sono stati analizzati e valutati gli eventuali conflitti di interessi a tutti i livelli della procedura di approvazione?
– è stata fatta una valutazione indipendente, obiettiva e trasparente di tutte le informazioni scientifiche disponibili?

Questo speciale organismo parlamentare cercherà di far luce su come sia stato possibile arrivare all’autorizzazione di questa sostanza giudicata un possibile cancerogeno dallo IARC, e che ha dato vita ai celebri “Monsanto papers“, con cui la multinazionale americana (che nel frattempo è diventata tedesca) sembra aver compromesso la ricerca scientifica di alcune agenzie europee. Noi saremo membri di questa commissione.

Al Parlamento europeo ci siamo sempre battuti per il divieto assoluto e immediato, senza se e senza ma, del glifosato. Non abbiamo accettato nessun compromesso al ribasso. Anche se abbiamo perso la battaglia contro chi, invece, ha piegato la testa. Questa commissione speciale ci dà l’opportunità di batterci ancora per difendere gli interessi e la salute dei cittadini italiani ed europei.

I portavoce Piernicola Pedicini e Eleonora Evi ieri a Strasburgo:

Source: M5S Europa

Vedi anche

Pesca, anche la Spagna insorge sul taglio dei fondi UE al Sud Europa

di Rosa D’Amato, EFDD – M5S Europa La folle politica di tagli della Commissione Europea …

Questo sito e gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili ai fini illustrati nella

Privacy-Cookie Policy