ga(‘set’, ‘anonymizeIp’, true);
Home / M5S Nazionale / Approvato il #DecretoDignità: Cittadini 1 – Sistema 0

Approvato il #DecretoDignità: Cittadini 1 – Sistema 0

di Luigi Di Maio

Oggi è stato approvato il primo decreto dopo decine di anni, non scritto da potentati economici e lobby. E’ il primo decreto dopo tanti anni che mette al centro il cittadino, mette al centro gli imprenditori, mette al centro i giovani precari. Finalmente i cittadini segnano un punto: Cittadini 1 – Sistema 0.

Il lavoro precario non sarà più incentivato. Il lavoro stabile tornerà finalmente di moda!

Ci sono tante emergenze da affrontare in Italia e siamo al lavoro su tutti i fronti. Il Decreto Dignità restituisce dignità alle categorie più deboli di questo Paese, ma ce ne sono tante altre su cui dovremo lavorare. Siamo stati in Aula per tutta la discussione, non abbiamo messo la fiducia, abbiamo accolto emendamenti dell’opposizione e abbiamo approvato un provvedimento che affrontava quattro emergenze sociali: precariato, burocrazia, delocalizzazione e pubblicità sul gioco d’azzardo.

Siamo il primo Paese in Europa ad aver abolito la pubblicità sul gioco d’azzardo e dedico questo risultato a tutti quegli operatori del sociale che ogni giorno cercano di salvare padri e madri di famiglie dalle grinfie delle slot machines.

Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l’hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

Source: MoVimento 5 Stelle

Vedi anche

È tempo di tagliare gli stipendi ai conduttori RAI strapagati

È giunto il tempo di una sforbiciata senza precedenti dei costi della politica e non …

Reddito di Cittadinanza: dipendente Caf che aiutava a eludere i paletti è un consigliere PD

Chi fa il furbo paga! Il dipendente del Caf che avevo denunciato è stato sospeso …

Translate »

Questo sito e gli strumenti terzi utilizzati si avvalgono di cookie tecnici e di profilazione esclusivamente necessari al suo funzionamento.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy-Cookie Policy

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.